17
Wednesday
Oct  2018

18
Thursday
Oct  2018

Orvieto e dintorni

Una città più unica che rara, sospesa fra due mondi: quello della terra e del tufo, su cui sorge, e quello del cielo, verso cui le sue forme sembrano tendere.
In questa pagina, ti raccontiamo le attrazioni, i luoghi d’interesse e gli itinerari da tenere a mente durante il tuo soggiorno.


Cosa vedere a Orvieto

Card image cap

Duomo

La Cattedrale di Santa Maria Assunta è ritenuta uno dei massimi capolavori dell’architettura gotica italiana. Per realizzarla, sono serviti più di tre secoli, dal Due al Cinquecento, e l’impegno di almeno venti artisti. La sontuosità della sua facciata si riflette nello sfarzo degli ambienti interni: le cappelle del Corporale e di San Brizio custodiscono diversi capolavori della pittura rinascimentale italiana.
Il Museo dell’Opera del Duomo offre un viaggio nell’arte religiosa dal Duecento al Seicento.

a 200 metri dall’Hotel Posta

Card image cap

Piazza del Popolo

Se vuoi vederla tutta colorata, non perdertela al giovedì e al sabato mattina; sono i giorni del mercato bisettimanale. Davanti ai tuoi occhi, sfilerà lo spettacolo della città più vera e popolare. La piazza, insieme a quella del Duomo, è il cuore di Orvieto: in questo spazio convergono ben sette strade diverse. Ogni anno, la piazza ospita la sfilata del corteo storico della festa del Corpus Domini, i concerti dell’Umbria Folk Festival, subito dopo Ferragosto, e il Palio dell’oca, la domenica seguente alla Pentecoste.

di fronte all’Hotel Reale
a 200 metri dall’Hotel Posta

Card image cap

Palazzo del Capitano del Popolo

Il Palazzo del Capitano del Popolo allunga la sua ombra sulla piazza fin dal Duecento. È l’antica sede del governo della città: oggi, ospita esposizioni, eventi e congressi. Sulla sua terrazza, puoi abbracciare con lo sguardo il centro storico di Orvieto.

di fronte all’Hotel Reale
a 200 metri dall’Hotel Posta

Card image cap

Torre del Moro

Sul Palazzo della Mercanzia, o dei Sette, a due passi da Piazza del Popolo, svetta la Torre del Moro. Le due campane battono le ore di Orvieto da tempo immemore. Per un panorama mozzafiato sulla città, sali gli stretti scalini fino a conquistare la sommità della torre.

a 80 metri dall’Hotel Reale
a 130 metri dall’Hotel Posta

Card image cap

Teatro Mancinelli

La facciata elegante del teatro si affaccia su Corso Cavour, in pieno centro storico. Lo stile è neoclassico - la sua costruzione risale al secondo Ottocento. All’esterno, due ordini di portici a sette arcate. Dentro, un foyer ornato di rosette, capitelli corinzi e balaustre, quattro ordini di palchi e le Quattro Stagioni a decorare il soffitto.
Le visite guidate sono disponibili tutto l’anno.

a 200 metri dall’Hotel Reale
a 290 metri dall’Hotel Posta

Card image cap

Orvieto Sotterranea

Orvieto Underground è una visita guidata nel ventre dell’antica Orvieto. Al di sotto del tessuto urbano odierno, puoi esplorare un dedalo di grotte, cunicoli, scale e passaggi misteriosi, scavati in più di 2.500 anni di Storia nell’oscurità silenziosa della rupe di tufo su cui svetta la città. Un’esperienza unica, per scoprire il volto nascosto di Orvieto.

a 270 metri dall’Hotel Posta
a 350 metri dall’Hotel Reale

Card image cap

Enoteca Regionale dell’Umbria

Nelle antiche cantine del Convento di San Giovanni, oggi Palazzo del Gusto, ecco un’occasione per scoprire e degustare i vini più pregiati della regione. Il percorso si snoda nei locali ipogei, intrecciati con il labirinto di cunicoli etruschi scavati nel tufo.
La visita guidata, con degustazione, ti accompagna a un viaggio a Orvieto in chiave enogastronomica.

a 400 metri dall’Hotel Posta
a 450 metri dall’Hotel Reale

Card image cap

Tempio del Belvedere

Si tratta di un tempio etrusco risalente, sembra, al V secolo a.C. Lo trovi nella parte orientale della città, nei pressi del Pozzo di San Patrizio, nell’area di Piazza Cahen. Scoperta per caso nell’Ottocento, della costruzione restano la base dell’edificio, la scalinata d’ingresso e alcuni blocchi perimetrali. Alcuni reperti archeologici sono conservati nel Museo Civico di Palazzo Faina, in Piazza del Duomo.

a 1 km dall’Hotel Posta e dall’Hotel Reale

Card image cap

Pozzo di San Patrizio

Le guide turistiche lo segnalano come la seconda meraviglia di Orvieto, dopo il Duomo. Il pozzo scende per 54 metri nel tufo - fu scavato nel Cinquecento per rifornire d’acqua la città. I 248 scalini della doppia serie di scale elicoidali, realizzate da Giuliano da Sangallo, ti porteranno sino al fondo della cavità. Se getti una moneta nell’acqua, leggenda vuole che tornerai a Orvieto.

a 1 km dall’Hotel Posta e dall’Hotel Reale

Card image cap

Rocca Albornoz

Fondata a metà del Trecento, questa fortezza è un imponente edificio voluto dal cardinale Egidio Albornoz per difendere Orvieto. Nei pressi delle sue mura, puoi far vagare lo sguardo sul panorama delle colline orientali. I giardini della Rocca sono i preferiti da chi cerca relax e svago all’aria aperta. Se hai voglia di passeggiare, invece, ti segnaliamo l’itinerario che, dalla vicina Porta Soliana, scende fino a valle lungo il sentiero delle Piagge - puoi risalire in città con la funicolare.

a 1 km dall’Hotel Posta e dall’Hotel Reale

Card image cap

Anello della Rupe

Questo itinerario si snoda per 5 km attorno alla rupe di tufo su cui sorge Orvieto, nel Parco Archeologico Ambientale Orvietano. Parti da Piazza Cahen, nei pressi della Rocca Albornoz, e insegui i tanti scorci che si susseguono intorno alla città, sospesa pochi metri più in alto. Il percorso richiede circa due ore di cammino, con scarpe e abbigliamento comodi.

a 1 km dall’Hotel Posta e dall’Hotel Reale (partenza da Piazza Cahen)

Cosa vedere fuori Orvieto

Card image cap

Lago di Corbara

È uno specchio d’acqua artificiale a meno di mezz’ora d’auto da Orvieto. Per goderti la sua bellezza, segui la strada panoramica in direzione di Todi. Il Lago di Corbara è un’ottima idea per una breve fuga dalla città, per praticare sport - a scelta fra torrentismo, pesca sportiva, speleologia, canoa e canottaggio - o per un tour enogastronomico fra alcune delle più importanti aziende vinicole dell’Umbria, riunite nel Consorzio di tutela del Lago di Corbara DOC.

a 18 km circa da Orvieto

Card image cap

Civita di Bagnoregio

Come Orvieto, è incastonata su uno sperone di tufo, in una valle silenziosa segnata da calanchi e colline d’argilla. Civita è nota anche come la città che muore, proprio perché condannata a una lenta rovina. L’unica via d’accesso al paesino è la Porta di Santa Maria, da raggiungere a piedi dopo aver superato un ponte sospeso nel vuoto. Turisti da ogni parte del mondo visitano Civita per perdersi fra i suoi vicoli stretti e respirare l’atmosfera di un autentico borgo medievale.

a 20 km circa da Orvieto

Card image cap

Todi

A Todi si respira la filosofia slow: è famosa, non a caso, per essere una delle città più vivibili al mondo. Il suo fulcro è la medievale Piazza del Popolo, coronata da alcuni degli edifici storici più importanti: la Cattedrale dell’Annunziata, il Palazzo dei Priori, il Palazzo del Popolo e il Palazzo del Capitano. Il punto più alto di Todi è il sito in cui sorgeva la Rocca, costruzione del Trecento di cui oggi resta solo una torre circolare e poco altro - accanto, puoi goderti il verde di un grande parco pubblico.

a 38 km circa da Orvieto

Card image cap

Città della Pieve

È una cittadina medievale sospesa su un colle fra la Valdichiana ed il Lago Trasimeno. Fra le sue chiese e nei suoi palazzi, si dipana un percorso dedicato all’arte rinascimentale - Città della Pieve ha dato i natali al Perugino, maestro di Raffaello. Nel centro storico, dedica una visita alla Rocca, alla Chiesa di Santa Maria dei Bianchi, alla Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio, al Museo Civico, e ai palazzi Bandini e della Corgna.

a 45 km circa da Orvieto

Card image cap

Viterbo

La Città dei Papi è una tappa della Via Francigena, l’antica strada dei pellegrini diretti a Roma. Superate le sue mura medievali, spunta uno scrigno di tesori. Il più noto è il Palazzo dei Papi, poco distante da Piazza del Duomo - fu qui che si tenne il primo e più lungo Conclave della Storia. Nel quartiere di San Pellegrino, puoi camminare nella Viterbo medievale: il suo cuore è Piazza San Pellegrino, con Palazzo Alessandri, la Torre Scacciaricci e la chiesa di San Pellegrino. Una pausa di relax? Appena fuori Viterbo, trovi le Terme dei Papi: oltre alle classiche cure, trovi una Spa con tante proposte per il tuo benessere.

a 45 km circa da Orvieto

Card image cap

Parco dei Mostri di Bomarzo

È un parco diverso da tanti altri: lo popolano mostri, draghi, elefanti e leoni scolpiti nei massi di peperino. Fu realizzato a metà del Cinquecento dall’architetto Pirro Ligorio, su commissione del principe Pier Francesco Orsini - lo dedicò alla moglie, Giulia. Sospeso tra fiaba e grottesco, il parco propone un’esperienza originale, per un pomeriggio diverso dal solito.

a 35 km circa da Orvieto

Card image cap

Terme di Chianciano

Fra la Val d’Orcia e la Valdichiana, puoi fare tappa alle Terme sensoriali di Chianciano, l’eden del benessere con percorsi depurativi, energizzanti, riequilibranti e rilassanti per ritrovare l’energia e il benessere perduti. Tutt’attorno, un mare di verde e le meraviglie della Toscana.

a 55 km circa da Orvieto


Hotel Posta | Palazzo Guidoni **
Via L. Signorelli, 18 - 05018 Orvieto (Terni)
Telefono e Fax: +39 0763.341909
Email: hotelposta@orvietohotels.it

Hotel Reale | Palazzo Bracci ***
Piazza del Popolo, 27 - 05018 Orvieto (Terni)
Telefono e Fax: +39 0763.341247
Email: hotelreale@orvietohotels.it